Un altro giorno

Spike: Un altro giorno – Pubblicato da Roberto Spike il giorno 11/10/2018

Un altro giorno

Un altro giorno è volato via, dissolto, sparito,
sfuggito via come la sabbia socchiusa in un pugno,
un altro giorno di ansie, angosce e paure,
di pensieri affollati nella mente, di confusione.

Un attimo sembra che tutto scorra dolcemente, serenamente,
e un attimo dopo ti senti sull’orlo di un precipizio senza fine,
ancora voi, ancora … lacrime che scendono sul viso senza motivo,
tremiti e depressione che ti avvelenan il cuore.

Nessun pensiero in particolare, nessun ricordo preciso,
solo lame che ti perforano e che ti osservano sanguinare,
inginocchiato in un angolino, in attesa di non sai cosa,
ti abbandoni, ti lasci andare a quell’aspra sofferenza.

Eppure sai che c’è forza in te, ti conosci, sai lottare,
ma non hai le forze, il coraggio, o semplicemente non ne hai più voglia,
attendi che accada qualcosa di particolare, che ti riaccenda,
ma al momento non accade nulla e ti lasci scivolare.

Non cerchi pena ne tanto meno compassione, rifiuti aiuti,
il non farcela ti fa sentir perdente, il non riuscir a lottare uno sconfitto,
respiri quest’aria pesante da ormai troppo tempo, ti rende stanco,
ti rinchiudi a guscio per proteggerti e cercare un po’ di riposo.

Chi ti osserva non capisce, chi ti vuol bene non comprende,
proseguono il loro cammino lasciandoti indietro, al tuo destino,
coloro che ami e che hai amato, sono quelle che ti han più ferito,
il tempo guarisce tutto, devi solo prender tempo.

Another day

Another day flew away, dissolved, gone,
escaped away like the sand ajar in a fist,
another day of anxieties, anguish and fear,
of thoughts crowded in the mind, of confusion.

One moment it seems that everything flows gently, serenely,
and a moment later you feel yourself on the edge of an endless prezipizio,
still you, still … tears falling on your face for no reason,
tremors and depression that will poison your heart.

No thought in particular, no precise memory,
only blades that pierce you and watch you bleed,
kneeling in a corner, waiting for you do not know what,
you abandon yourself, you let yourself go to that bitter suffering.

Yet you know that there is strength in you, you know, you can fight,
but you do not have the strength, the courage, or you simply do not want it anymore,
wait for something special to happen, to wake you up again,
but at the moment nothing happens and you let it slip.

Do not look for much less compassion, waste help,
not making it makes you feel like a loser, you can not fight a loser,
you breathe this heavy air for too long, it makes you tired,
you lock yourself in to protect yourself and look for some rest.

Those who observe you do not understand, those who love you do not understand,
they continue their journey leaving you behind, to your destiny,
those you love and loved, are the ones that hurt you the most,
time heals everything, you just have to take time.

(¯`*†Spike†*´¯)

Un altro giorno ultima modifica: 2018-10-11T08:44:40+00:00 da Roberto Spike
Mi Piace
Share
  • 4
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  •  
    5
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •